Cara Democratica, caro Democratico

È ufficiale: per il Governo della Lega e del M5S l’incendio del monte pisano non è emergenza nazionale, Pisa è stata ridotta come era ovvio ad un trofeo di caccia dimenticato. I cittadini che hanno perso la casa non avranno risposte tramite lo strumento dell’emergenza nazionale. Non ci sarebbero elementi sufficienti a dichiararla. Aspettiamo che venga una bomba d’acqua, che ci siano frane, e forse qualche morto per assegnare lo stato di emergenza nazionale? L’incendio, oltre ai danni diretti, ha creato le condizioni tali che possono verificarsi fatti di dissesto idrogeologico grave. È urgente che si intervenga per prevenire possibili disastri.

Chiederemo ai nostri parlamentari di presentare un emendamento ad hoc alla legge di bilancio, perché si rimedi a questa decisione sbagliata. Vedremo allora, se gli impegni presi dai parlamentari di maggioranza che sono venuti sul nostro territorio erano promesse da marinaio.

A Calci abbiamo famiglie che hanno perso la casa. Il Governo se ne lava le mani? Esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B? Il Partito Democratico non si fermerà e continuerà a chiedere soluzioni per il monte pisano. Anzi, lo faremo, se possibile, con maggiore insistenza ed indignazione.

http://www.meteoweb.eu/wp-content/uploads/2018/09/incendio-monte-serra-8-1-602x420.jpg

Massimiliano Sonetti – Segretario provinciale PD
Ivano Boschetti – Segretario PD Vecchiano
Cecchelli Matteo – Segretario PD San Giuliano Terme
Tommaso Pierini – Segretario PD Calci
Luca Bertini – Segretario PD Vicopisano
Arianna Buti – Segretario PD Buti

CONDIVIDI