“L’accoltellamento del militante di Potere al popolo a Perugia e il pestaggio del rappresentante di Forza Nuova a Palermo sono due fatti preoccupanti e da condannare, in egual misura.
In un Paese democratico la violenza non dovrebbe prevalere mai sul confronto moderato e democratico. Quando nelle scorse settimane la leader di Fdi, Giorgia Meloni, ha provato ad aizzare lo scontro con il sindaco di Pontedera per la vicenda dei permessi, le abbiamo chiesto di fare un gesto che potesse distendere i toni e i modi di quella diatriba.
Rinnovo qui quell’invito che rivolgo a tutti: ai leader politici, ai loro candidati, ai cittadini. La violenza è inaccettabile, sempre, di qualunque colore sia”.

Così Massimiliano Sonetti, segretario provinciale Pd Pisa, sui fatti di Palermo e Perugia.

CONDIVIDI